Notte di note giovedì a Borgolieto

La sera del 15 ottobre Messa e concerto nella chiesetta settecentesca della frazione di Gussola recentemente recuperata
image_pdfimage_print

Dopo la riapertura, nel luglio scorso, della chiesetta settecentesca intitolata a San Benedetto, presso la frazione di Borgolieto, a Gussola, si sono susseguite in questi mesi iniziative a carattere religioso che ora lasciano spazio a quelle di natura culturale. Ad inaugurare una stagione di eventi sarà, giovedì 15 ottobre, l’iniziativa “Notte di note a Borgolieto”, concerto per violino e clavicembalo tenuto dai maestri Giacomo Invernizzi e Roberto Chiozza, che eseguiranno il seguente repertorio:

  • J.S.Bach, Adagio e fuga, dalla Sonata n.1 per violino solo
  • A. Vivaldi, Sonata in Sol maggiore, op.2, n.8 per v.no e basso continuo
  • Jean-Fery Rebel, Sonata ottava in re min.
  • Carlo Zuccari (violinista virtuoso e compositore nato a Casalmaggiore alla fine del ‘600), Adagio dalla Sonata in Re maggiore, op.1, n.1.

Il concerto avrà inizio dopo la Messa delle 20.45 e sarà l’occasione per celebrare la dimensione monastica in cui è immersa la chiesetta dedicata a San Benedetto, in occasione della ricorrenza di Santa Teresa D’Avila.

«È desiderio di tutta la comunità – dichiara don Roberto Rota, parroco di Gussola e Torricella del Pizzo – recuperare la chiesa di Borgolieto sia da un punto di vista religioso, e per questo abbiamo celebrato l’adorazione eucaristica giovedì 1° ottobre e celebreremo la Messa giovedì prossimo, sia da un punto di vista culturale e artistico. Questo concerto sarà solo il primo di una serie di eventi culturali».

A Borgolieto riaperta la chiesa di San Benedetto: si pensa ad attività culturali, come meta di turismo e pellegrinaggi

Sara Pisani