Solennità dell’Assunta, Messa del Vescovo in Cattedrale e al Santuario di Caravaggio

Domenica 15 agosto monsignor Napolioni presiederà l'Eucaristia nel Duomo di Cremona alle 11 con diretta tv e web; alle 16 la celebrazione nel santuario bergamasco a conclusione di un ricco programma celebrativo
image_pdfimage_print

In occasione della solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria il vescovo di Cremona, mons. Antonio Napolioni, domenica 15 agosto presiederà l’Eucarestia nel Duomo di Cremona e al Santuario di Caravaggio.

Nella Cattedrale di Cremona, intitolata proprio a S. Maria Assunta, la Messa presieduta dal Vescovo e concelebrata dai canonici del Capitolo è come di consueto quella della ore 11, che come ogni domenica potrà essere seguita in diretta televisiva su Cremona1 (canale 80) e via streaming attraverso il portale diocesano e i canali social della Diocesi. Le altre Messe in Cattedrale alle 8, 9.30 e alle 18; alle 17.30 il canto dei Secondi Vespri. Per l’occasione sarà esposta la pergamena con la quale si concede per l’occasione l’indulgenza plenaria alle solite condizioni.

Alle 16, invece, monsignor Napolioni presiederà la Messa al Santuario S. Maria del Fonte di Caravaggio: la celebrazione sarà nel cortile antistante l’ingresso della basilica e seguirà la celebrazione mariana delle 15 all’interno. Le altre Messe del giorno saranno alle 7, 8.30, 10, 11.30 e 17.30 e saranno celebrate tutte presso l’altare esterno, eccetto quella delle 7 all’interno della basilica.

Al Santuario di Caravaggio ce celebrazioni della solennità si apriranno nel pomeriggio di sabato 14 agosto con la Messa delle 16 e in serata, alle 21, la veglia dell’Assunzione presieduta dal rettore del Santuario della Cornabusa con la preghiera del Rosario e l’Ufficio delle letture.

Le celebrazioni possono essere seguite in diretta streaming sul sito www.santuariodicaravaggio.it, anche attraverso l’apposita app.

 

In foto un particolare della Pala dell’Assunta della Cattedrale, opera di Bernardino Gatti, morto prima di finire l’opera, completata nel 1579 da Giovanni Battista Trotti, detto il Malosso