“Impronte d’acqua, salviamo il pianeta”, concluso il contest dedicato alla sostenibilità promosso da Padania Acque

image_pdfimage_print

Sono stati tanti gli oratori che durante l’estate hanno coinvolto i bambini e i ragazzi nella realizzazione dei lavori artistici per la partecipazione al contest “Impronte d’acqua, salviamo il pianeta” promosso da Padania Acque SpA che ha proposto a bambini e ragazzi dei centri estivi di esprimere in modo creativo le loro idee sulla sostenibilità e sull’importanza della risorsa acqua, «bene comune, e spesso scontato, che oggi – più che mai – deve essere protetto e custodito».

Cura dell’ambiente, rispetto dell’acqua quale bene comune e il suo uso corretto, incremento della fiducia e del rispetto nei suoi confronti: sono questi i messaggi che il gestore dell’idrico cremonese ha voluto trasmettere a un migliaio di bambini e ragazzi iscritti ai centri estivi aderenti, dando così loro il compito di diventare “piccoli custodi dell’acqua”.

I partecipanti sono stati chiamati, infatti, a realizzare un elaborato creativo in formato digitale libero sul tema della sostenibilità legata alla risorsa idrica, coniugando il tema della qualità dell’acqua del rubinetto e della corretta ed efficace gestione del ciclo idrico integrato in tutte le sue fasi.

In totale sono stati realizzati circa 40 elaborati creativi, valutati dalla qualificata e competente giuria del concorso composta da Cristian Chizzoli, Alessandro Lanfranchi e Stefano Ottolini, rispettivamente Presidente, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Padania Acque; Marco Bencivenga, direttore del quotidiano La Provincia di Cremona, Guido Lombardi direttore responsabile Cremona1 e Filippo Gilardi, giornalista e coordinatore Redazionale di TeleRadio Cremona Cittanova.

I giurati hanno decretato i vincitori del concorso, individuando tra tutti gli elaborati quelli artisticamente più pregevoli e coerenti con i temi assegnati:

  • “Un mare di soluzioni”, centro estivo Villa Medici Splash San Giovanni in Croce;
  • “Fiume pulito, fiume sano”, centro estivo CRD di Calvatone;
  • “L’acqua è la vita, l’acqua siamo noi”, centro estivo “Hurrà” di Offanengo;
  • “Proteggiamo l’ambiente, preserviamo l’acqua. Insieme possiamo!”, centro estivo “Hurrà” di Pozzaglio ed Uniti.

Menzione speciale da parte della giuria all’elaborato

  • “Impronte d’Acqua” realizzato dal centro estivo “Il Girasole, sport per tutti” di Pizzighettone per la particolare attenzione dedicata alla sensibilizzazione sui temi legati alla sostenibilità ma in una modalità più inclusiva, grazie alla lingua dei segni (LIS).

 

 

TeleRadio Cremona Cittanova