“Quinto, non uccidere”, il 7 settembre a Covo spettacolo su don Mazzolari

La rappresentazione alle 21 in chiesa parrocchiale nell'ambito della rassegna deSidera Bergamo Festival - teatro del sacro

image_pdfimage_print

 

Mercoledì 7 settembre, ore 21, nella chiesa parrocchiale di Covo, nell’ambito della rassegna deSidera Bergamo Festival – teatro del sacro, andrà in scena “Quinto, non uccidere”, spettacolo su don Primo Mazzolari di e conLuciano Bertoli, affiancato da Davide Bonetti alla fisarmonica e con la regia di Luciano Bertoli.

«Spesso, è alla realtà concreta che ci circonda che dobbiamo guardare, vivendo e agendo in essa. Servono allora degli esempi a cui aggrapparsi e a cui fare riferimento. Uno di questi è Don Primo Mazzolari – spiegano gli organizzatori –. Figura conosciuta a livello nazionale, ci ha lasciato opere che sono di un bene di inestimabile valore perché contengono la testimonianza di una vita vissuta seguendo le regole della coerenza e del coraggio, in poche parole del Vangelo».

«Lo spettacolo – si precisa ancora – è la testimonianza della vita di un uomo attraverso parole che furono sue, primo vero formulatore di una nuova teologia della storia: “la storia non passa da un’altra parte, ma passa dove sei tu, e tu devi essere pronto a dare una risposta: si o no”. Don Mazzolari condanna la guerra in modo assoluto e annuncia un pacifismo attivo e il coraggio di prendere posizione, sempre e comunque».

Locandina dell’evento

TeleRadio Cremona Cittanova