Archivi della categoria: Digressione

image_pdfimage_print

In casa con voi, torna sui social la rubrica di Avvento sulla Parola

Accompagnando il percorso per le famiglie proposto della Federazione Oratori Cremonesi, dal lunedì al venerdì, la video-riflessione di un sacerdote

Anche quest’anno durante il tempo d’Avvento i canali social della diocesi (facebook, youtube e instagram) offriranno un momento di riflessione sulla Parola. Torna infatti la rubrica “In casa con voi”. Filo conduttore saranno i versetti proposti nel calendario dell’Avvento “In attesa di te”, proposto alle famiglie dalla Federazione oratori cremonesi, che durante tutta la settimana sviluppano il Vangelo della domenica.

Le riflessioni sono affidate a diciotto parroci del territorio, con il percorso che sarà inaugurato e concluso dal vescovo Antonio Napolioni.

I video saranno pubblicati, a partire dal 29 novembre, dal lunedì al venerdì, ogni mattina alle 6.30, rimanendo fruibili secondo le possibilità di ciascuno.

 

Scarica e condividi il post:

TeleRadio Cremona Cittanova

“Custodire ogni vita”: il messaggio per la 44ª Giornata nazionale per la vita

Pubblicato il messaggio del Consiglio episcopale permanente della CEI in vista della Giornata che si celebrerà il 6 febbraio 2022

Pubblicato il messaggio del Consiglio episcopale permanente della CEI per la 44ª Giornata nazionale per la vita, che si terrà il 6 febbraio 2022.

Al centro l’importanza di “Custodire ogni vita” – come recita il titolo -, piccola o grande che sia, e il fatto che spetta all’uomo il ruolo di conservatore, infatti «Il Signore Dio prese l’uomo e lo pose nel giardino di Eden, perché lo coltivasse e lo custodisse», si sottolinea nel sottotitolo del messaggio. La recente pandemia è un esempio lampante di come l’autosufficienza non sia abbastanza per colmare i bisogni della società e del prossimo, infatti «nessuno può bastare a se stesso».

Il messaggio dei vescovi italiani ricorda come Papa Francesco offra san Giuseppe come modello da seguire per coloro che si impegnano a custodire la vita, esempio di presenza quotidiana, discreta e nascosta, ma allo stesso tempo guida e sostegno nei momenti di difficoltà. Durante la pandemia ci sono stati molti esempi di custodia della vita, ma anche innumerevoli situazioni di egoismo e indifferenza, che mostrano una distanza dal Vangelo.

Ma la Giornata per la vita porta a guardare anche ad altri temi sensibili, come l’eutanasia e l’aborto, sottolineando che la posizione cristiana vuole identificare in ogni ambito l’importanza del preservare la vita, in ogni sua forma e sfaccettatura, abbandonando quelle concezioni nichiliste che non lasciano spazio alla compassione e alla carità.

Il massaggio, riferendosi al quotidiano gesto di custodia della vita, conclude augurandosi che «Le persone, le famiglie, le comunità e le istituzioni non si sottraggano a questo compito, imboccando ipocrite scorciatoie, ma si impegnino sempre più seriamente a custodire ogni vita. Potremo così affermare che la lezione della pandemia non sarà andata sprecata.»

Scarica il messaggio della Giornata per la vita 2022

TeleRadio Cremona Cittanova

In Zona 1 al via la Scuola di preghiera: tre appuntamenti al Santuario di Caravaggio

La proposta prosegue tra marzo e aprile con un corso di esercizi spirituali e la possibilità di adorazione eucaristica prolungata nelle parrocchie

 

È un vero e proprio percorso di spiritualità per laici quello ideato dalla Zona pastorale 1 e che prenderà il via il 9 novembre al Santuario di Caravaggio. La proposta, condivisa e realizzata in sinergia con l’Istituto delle Suore Adoratrici del SS. Sacramento di Rivolta d’Adda e il Centro ignaziano di spiritualità, prevede una prima occasione di spiritualità a metà novembre con la “Scuola di preghiera” che successivamente, tra marzo e aprile, porterà a vivere gli “Esercizi spirituali”, offerti con modalità diversificate. Continua a leggere »

TeleRadio Cremona Cittanova

L’esperienza sinodale al centro dell’ultimo numero di Dialogo

Online l'edizione di ottobre-novembre del periodico dell'Azione Cattolica cremonese

 

Sull’esperienza sinodale, avviata il 9-10 ottobre a Roma, si appunta buona parte del numero di ottobre-novembre di Dialogo, il periodico dell’Azione Cattolica cremonese, a partire dall’editoriale di don Gianpaolo Maccagni. La sinodalità non è una “cosa” in più da fare e nemmeno una esperienza eccezionale confinata nell’ambito di un tempo determinato, ma è una condizione costante, che caratterizza la Chiesa e che coinvolge tutti i battezzati. Con l’attuale convocazione Papa Francesco chiama la Chiesa, in tutte le sue componenti, ad interrogarsi sulla propria vita e sulla propria missione. È l’occasione per “Un cammino di conversione comunitaria”. Ci chiediamo: come si realizza oggi quel “camminare insieme” che permette alla Chiesa di annunciare il Vangelo, fedele alla missione che le è stata affidata? Continua a leggere »

TeleRadio Cremona Cittanova

Separati, divorziati e in nuova unione, a novembre al via gli incontri

Primo appuntamento l'8 novembre alle 21, come negli anni scorsi in tre sedi: Cremona, Caravaggio e Viadana

 

Per il quarto anno consecutivo, riprende il cammino ecclesiale che la Diocesi di Cremona propone alle persone separate, divorziate e in nuova unione. Sono previsti momenti di preghiera e di riflessione alla luce del Vangelo. Gli incontri si terranno presso il Centro pastorale diocesano di Cremona (in via S. Antonio del fuoco, 9/A), a Caravaggio presso il Centro di spiritualità e a Viadana presso l’Oratorio Castello (via Gonzaga), nelle seguenti date (sempre a partire dalle ore 21) Continua a leggere »

TeleRadio Cremona Cittanova

“Vivremo un decennio interamente sinodale”, proposta CEI di far redigere gli Orientamenti pastorali “all’intero popolo di Dio”

Il Consiglio permanente della Cei invia un Messaggio e una Lettera per il Cammino sinodale della Chiesa in Italia che, come in tutte le altre diocesi del mondo, comincerà il 17 ottobre

 

Un Messaggio ai presbiteri, ai diaconi, alle consacrate e consacrati e a tutti gli operatori pastorali e una Lettera alle donne e agli uomini di buona volontà: sono i due testi approvati dal Consiglio Episcopale Permanente e resi noti martedì 12 ottobre. Continua a leggere »

TeleRadio Cremona Cittanova

Ministri straordinari della Comunione, a ottobre il corso di formazione per chi riceverà il primo mandato

L'incontro diocesano annuale con il conferimento del mandato ai nuovi ministri sarà sabato 13 novembre alle ore 17 in Cattedrale

Prenderà il via sabato 9 ottobre, presso il Centro pastorale diocesano di Cremona (via Stenico 9A), il corso promosso dall’Ufficio liturgico diocesano e finalizzato alla preparazione dei nuovi ministri straordinari della Comunione, anche se è possibile la partecipazione pure si chi ha già ricevuto il mandato. Gli incontri si terranno il sabato pomeriggio alle ore 15.30 sabato 9, 16 e 23 ottobre.

I parroci e i superiori delle case religiose devono presentare entro venerdì 8 ottobre all’Ordinario, tramite l’Ufficio per il Culto Divino, i candidati al ministero inviando l’apposito modulo all’indirizzo e-mail liturgia@diocesidicremona.it, precisando i motivi pastorali della richiesta e l’idoneità del candidato.

Richiesta Ministri Comunione – PARROCCHIE

Richiesta Ministri comunione – CASE RELIGIOSE

Tutti i ministri straordinari della Comunione sono attesi per l’incontro diocesano annuale e il conferimento del mandato ai nuovi ministri in Cattedrale alle ore 17 nel pomeriggio di sabato 13 novembre, nella solennità patronale di sant’Omobono.

Le disposizioni diocesane che regolano questo ministero e i moduli per la domanda all’Ordinario sono scaricabili al seguente indirizzo: www.diocesidicremona.it/liturgia/ministri-comunione-documenti-e-moduli.

TeleRadio Cremona Cittanova

Verso il matrimonio, nelle zone al via i corsi per i fidanzati

E nel pomeriggio domenica 20 marzo in Seminario l'incontro diocesano con il Vescovo

 

Nelle cinque zone pastorali della diocesi stanno partendo i percorsi in preparazione al matrimonio per l’anno pastorale 2021/2022.

Gli itinerari proposti sono sempre un’occasione importante per la coppia, sia nel darsi tempo per riflettere sull’importante passo che sta per compiere, ma anche per la bella opportunità di confronto con le altre coppie che stanno vivendo la stessa esperienza e con le coppie di sposi e sacerdoti.

Il cammino si svolgerà in gruppi poco numerosi di coppie e questo per favorire il confronto e la riflessione condivisa sulle motivazioni della scelta del matrimonio cristiano e su come vivere questo sacramento nel quotidiano.

Può capitare che i futuri sposi si avvicinino a questi itinerari malvolentieri, con l’impressione di dover solo rispettare un obbligo, ma, per l’esperienza maturata in tutti questi anni, i riscontri delle coppie sono nella quasi totalità positivi, perché il percorso risulta una bella occasione di riflessione, ma anche di gioiosa amicizia con altre persone.

Lo stile della proposta. infatti, vuole rispondere a quanto richiamato da Papa Francesco in Amoris Laetitia: “I fidanzati dovrebbero essere stimolati e aiutati a poter esprimere ciò che ognuno si aspetta da un eventuale matrimonio, il proprio modo di intendere quello che è l’amore e l’impegno, ciò che si desidera dall’altro, il tipo di vita in comune che si vorrebbe progettare” (A.L. 209).

I percorsi sono anche un momento in cui tornare mettere a tema il proprio cammino di fede. Frequentemente le coppie di futuri sposi, per varie motivazioni e situazioni, sono un po’ lontane dalla partecipazione alla vita delle comunità cristiane e hanno bisogno di riascoltare l’annuncio della proposta cristiana fatto in un modo adatto alla loro storia e supportato dalla testimonianza di tutta una comunità.

Tutti gli incontri si svolgeranno nel rispetto delle indicazioni per il contenimento del Covid 19 e con tutte le flessibilità cui la pandemia ci ha abituato.

Di seguito il calendario dei percorsi nelle 5 zone pastorali, che sarà aggiornato con le indicazioni relative agli ulteriori itinerari in via di definizione.

Da segnare inoltre in agenda, per tutte le coppie partecipanti agli itinerari di preparazione al matrimonio, è inoltre l’incontro con il Vescovo domenica 20 marzo 2022, dalle 16 alle 19 a Cremona, presso il Seminario di via Milano 5, nell’auspicio di poter tornare a vivere l’incontro diocesano dei fidanzati in presenza.

Con l’augurio che gli itinerari proposti possano essere una bella occasione per tutte le coppie condividiamo l’augurio di Papa Francesco: “Cari fidanzati, abbiate il coraggio di essere differenti, non lasciatevi divorare dalla società del consumo e dell’apparenza. Quello che importa è l’amore che vi unisce, fortificato e santificato dalla grazia” (A.L. 212).

Per ogni richiesta di chiarimento è possibile rivolgersi al proprio parroco o contattare l’Ufficio diocesano per la Pastorale familiare (e-mail: famiglia@diocesidicremona.it).

TeleRadio Cremona Cittanova